Tu sei qui

Porcili Isidori – Is Pauceris (209)


Il sentiero prende il via dalla località Porcili Isidori raggiungibile dal sentiero 208 o dalla comoda pista forestale che parte dalla SP 1 nella località Trunconeddu.

Il sentiero inizia in salita e raggiunge velocemente la località Porcili Mannu (482 m s.l.s.) su pista forestale, per poi ridiscendere fino al rio Trunconi Mannu nei pressi del quale termina la pista e si prosegue per sentiero.

Il percorso prosegue in salita fino al Monte Seddas (845 m s.l.s.) e da qui fino alle pendici del Monte Lattias fino a circa 1000 m s.l.s..

Ridiscende in località Is Castangias fino a incrociare il sentiero 205 nei pressi de S’arcu de Perdu Secci (345 m s.l.s.). Da questo punto prosegue attraverso il canale di Perdu Secci costeggiando l’omonimo rio fino al termine del sentiero (183 m s.l.s.) nei pressi della località Is Pauceris dove incrocia nuovamente il sentiero 208.

Questo sentiero attraversa un’area di estrema bellezza caratterizzata dalla tipica foresta di macchia mediterranea.
 

Informazioni utili

ATTENZIONE: PERCORSO IN MANUTENZIONE (alcuni tratti potrebbero risultare chiusi dalla vegetazione o percorribili con difficoltà).

Il percorso

Sei già stato qui? Com'era?

Valuta l'impegno richiesto: 1. Per tutti; 2. Semplice; 3. Fisicamente impegnativo; 4. Fisicamente e tecnicamente impegnativo, guida consigliata; 5. Per esperti.
Ancora nessun voto

Commenta

Dati

Partenza
Arrivo
Attività
Trekking
Sentieri di montagna
Difficoltà
TrekkingEscursionista Esperto
Tipo di fondo
Pista pedonale
Sentiero
9.699 m
3 ore 45 min a piedi

Stato di Validazione

Soggetto Gestore

Sede direzione generale e presidenza dell'Ente

86 Viale Luigi Merello
CagliariCagliari, Cagliari 09123
Italia

Dettagli Tecnici

Codice CAI
209
Quota minima
198 metri
Quota massima
1.000 metri
Dislivello totale in salita
802 metri

Scarica GPX

Progetto cofinanziato con il Fondo Europeo per lo Sviluppo RegionaleLa Cooperazione al cuore del MediterraneoLogo COREMLogo Agenzia Forestas (italiano/sardo)Logo comune di Sassari